teatro   circo   danza

GISELLA VITRANO

Comincia a 16 anni la sua formazione teatrale, frequentando laboratori promossi dal teatro Biondo di Palermo. Nel 2003 frequenta un percorso di formazione triennale presso l'associazione Liberiteatri, a cura di Dario Ferrari e Nina Lombardino, e partecipa allo spettacolo “Je suis”, vincitore del premio Gemini d’oro come miglior spettacolo.

Nel 2005, con alcuni compagni della scuola, fonda la compagnia Quartiatri, riuscendo ad ottenere dal Comune di Palermo l’assegnazione di uno spazio, che diventa sede e luogo di creazione della compagnia. Tra le produzioni in cui figura come attrice ed autrice vi sono:“Testa o croce” e “Porcomondo”. 

E' attrice e co-regista in “Nel blu dipinto di blu” - vincitore dello Show no profit e “Krisiskin”- vincitore del Napoli Fringe Festival 2012. Con lo spettacolo "Buonanotte" debuttano al Festival Anteprimavera 2010, proseguendo con una tournée italiana di 4 anni che afferma il successo della giovanissima compagnia a livello nazionale. 

Si laurea in Scienze della Comunicazione nel 2011. Incontra e studia con Eugenio Barba, Franco Scaldati, Danio Manfredini, i Motus, Claudio Collovà, Emma Dante, Civilleri-Lo Sicco e con alcuni di loro lavora per diversi anni in molte produzioni. Con Civilleri-Lo Sicco va in scena con “In alto mare”,“Educazione Fisica”, produzione del CRT di Milano e “Boxe”, produzione Teatro Nazionale della Toscana e Teatro Biondo di Palermo. 

Interpreta il ruolo di Cenerentola in "Anastasia, Genoveffa e Cenerentola" prima produzione di teatro per l'infanzia di Emma Dante, con una tournée internazionale di oltre 100 repliche. E' presente anche in molte delle produzioni di Opera Lirica curate dalla re- gista palermitana, tra cui “Carmen” di Bizet, “Gisela” di Henze, “Cenerentola” di Rossini. Con Claudio Collovà va in scena in “Ogni qualvolta levo gli occhi dal libro” che debutta alle Orestiadi di Gibellina nel 2014. 

Nel 2016 debutta con lo spettacolo di danza e teatro “A tre ombre” che nasce da una scrittura originale e dall'incontro con Federica Marullo e Federica Aloisio. 

Dal 2013 si avvicina al linguaggio del teatro per l’infanzia ed è autrice regista e attrice de “ L'imperatrais Valentain”, “Non si butta via mai niente” e “Le avventure di Brutticina”, fiabe per bambini tratte dalla letteratura contemporanea. 

Nelle produzioni di Quintoequilibrio è coautrice e interprete di: (una) ReginaLo specchio sincero e Scarabocchi.